Ferma la distruzione! Firma anche tu! - Salviamo la Lunigiana

Vai ai contenuti

Menu principale:



"Ferma la distruzione delle Alpi Apuane"
Lanciata il 15 Ottobre, in pochi giorni ha già superato le 2000 firme!

Perché firmare?
Grazie alla moderna tecnologia, le circa 300 cave di marmo del comprensorio delle Alpi Apuane stanno infliggendo alle montagne il più grave disastro ambientale d'Europa. Le cave in cresta e gli scarti di lavorazione inquinano le sorgenti e i fiumi, i camion ammorbano l'aria di polveri sottili, le grandi opere (tunnel, viadotti, già realizzati e in progettazione) acutizzano il dissesto idrogeologico, che aumenta geometricamente di anno in anno mettendo a repentaglio la salute e l'incolumità degli abitanti. Circa 9 milioni di tonnellate di marmo prodotte ogni anno, i 3/4 in scaglie destinate all'edilizia e alla produzione di carbonato di calcio con cui fare i dentifrici, sbiancare la carta, realizzare dei paradossali filtri per gli acquedotti, non certo per fornire blocchi a Michelangelo. Bisogna chiudere gradualmente tutte le cave, riconvertendo l'economia del territorio in forme sostenibili.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu