Serra - Albiano Magra - Salviamo la Lunigiana

Vai ai contenuti

Menu principale:

SCEMPIO FOTOVOLTAICO A TERRA: Serra - Albiano Magra (Aulla)

Storico della vicenda

Novembre 2011: convocazione della Conferenza dei Servizi Istruttoria per l’esame del progetto allegato all’istanza per il rilascio di Autorizzazione Unica per la realizzazione di un impianto solare fotovoltaico a terra da  kWp 75,840 da realizzarsi nel comune di Aulla località Albiano Magra/La Serra (MS) individuato nel Foglio catastale  43 ai mappali  358 e 369. - RICHIEDENTE: Grigoletto Franco via Nicholas Green n°16 Vigonza (PD) in qualità di legale rappresentante di GIEFFE Impianti via Nicholas Green n°16 Vigonza (PD).

Dicembre 2011: La relazione istruttoria intersettoriale svolta tra i settori interni della Provincia (Ambiente-Energia, Pianificazione Rurale e Pianificazione Territoriale) secondo la quale l'istanza presentata era caratterizzata da "carenze documentali e cartografiche del progetto" nega l'autorizzazione all'impianto. Il parere negativo è stato dato sulla base di tre motivi: divieto di fare trasformazioni urbanistiche in alcune aree specifiche (in sigla indicate come “Sai”) individuate dal Piano Strutturale del Comune di Aulla; superamento dei limiti imposti dalla legge regionale 11/2011 poiché la superficie dell’impianto fotovoltaico è superiore al 10 % della superficie agricola utile; per possesso di terreni agricoli in altro comune che non potevano essere computati ai fini della nuova attività.

Marzo 2012:  Il Tar della Toscana respinge l’istanza di sospensiva della determinazione della Provincia, con la quale viene respinta la richiesta di autorizzazione presentata dalla ditta Gieffe Impianti di Franco Grigoletto; in sostanza, la Gieffe Impianti ha presentato ricorso contro la Provincia di Massa-Carrara in cui chiedeva di annullare, e di sospendere l’efficacia, la determinazione con la Provincia di Massa-Carrara aveva rigettato l'istanza di autorizzazione unica per la costruzione ed esercizio dell'impianto fotovoltaico. Si chiedeva anche di annullare il verbale della Conferenza di Servizi Istruttoria. A detta dei giudici, non vi sono i presupposti per sospendere l’efficacia dei provvedimenti della Provincia.

Aprile 2013: Annullato il divieto della Provincia. Il Tar ha accolto il ricorso
della ditta Gieffe Impianti di Franco Grigoletto perché il diniego della Provincia doveva essere preceduto dalla comunicazione dei motivi che impedivano il suo accoglimento, come previsto dalla legge 241 del 90. Il Tar quindi spiega che il riesame dell’istanza della ditta «consentirà anche di tener conto dei nuovi terreni agricoli di cui la ditta ha acquisito la disponibilità». Non è detto che l’impianto fotovoltaico sarà autorizzato, ma questa volta la Provincia dovrà spiegare in modo opportuno «le ragioni che non consentono di utilizzare la facoltà concessa dalla legge di derogare allo strumento urbanistico». Per ora, la determinazione dirigenziale di stop è annullata.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu